Principi attivi curativi naturali

  • Alle Terme Krka crediamo nella forza della natura. Per questo, nei nostri stabilimenti, offriamo efficaci metodi di prevenzione e cura delle malattie che sfruttano gli effetti benefici della natura. Alle Terme Dolenjske e Šmarješke Toplice si usa l'acqua termale, al centro Talaso Strunjan tutto ciò che è legato al mare: acqua di mare, clima mediterraneo, fanghi e sale marino.

L'acqua termale

  • Sono considerate termali le acque la cui temperatura, alla sorgente, è superiore ai 20°C. Nei trattamenti curativi termali si sfruttano le caratteristiche meccaniche, termiche e chimiche dell'acqua. Utilizziamo le acque termali sotto forma di bagni, inalazioni, impacchi e terapia idropinica.

    Fonti termali delle Terme Krka

    L'acqua termale viene utilizzata a scopi terapeutici alle Terme Šmarješke Toplice e alle Terme Dolenjske Toplice. Controlliamo costantemente le caratteristiche dell'acqua termale.

    Effetti curativi dell'acqua termale

    L'acqua termale calda ha molteplici effetti positivi sulla salute. La pressione idrostatica che agisce sulla parte immersa del corpo stimola la circolazione sanguigna e linfatica, facilita l'azione dell'idrochinesiterapia, mentre il calore dell'acqua termale agisce positivamente su tutto il corpo, sia dal punto di vista fisiologico che clinico. Gli effetti benefici sono ad esempio un aumento della temperatura dei vari tessuti del corpo, vasodilatazione, miglioramento della circolazione, azione antidolorifica, riduzione delle tensioni muscolari, effetto calmante, attivazione del metabolismo locale, aumento della trasudazione epidermica, stimolazione del sistema immunitario, rilassamento e riattivazione ormonale.

Show table

Risultati delle analisi dell’acqua termale

 

Acqua delle Terme Šmarješke Toplice

Acqua delle Terme Dolenjske Toplice

Temperatura

Per effetto della temperatura di 32,8 °c , è considerata acqua termale minerale di tipo ipoacratotermale (ipo = temp. 20–34 ̊C; acrato = bassa mineralizzazione – mineralizzazione minore di 1000 mg/l)

Per effetto della temperatura di 36,2 °C, è considerata acqua termale minerale di tipo ipoacratotermale (ipo = temp. 34-38 ̊C; acrato = bassa mineralizzazione – mineralizzazione minore di 1000 mg/l)

Analisi chimica 

Acqua ipoacratotermale con idrogenocarbonato di calcio e magnesio (Ca-Mg-HCO3).

  • Nell'acqua sono disciolti 425 mg/l di tutte le sostanze minerali.
  • Contiene cationi Na, K, Mg, Ca, Sr (altri in tracce). Il maggiore è il calcio (55 mg/l ovvero 51,3 %), seguito da magnesio (29 mg/l ovvero 45,1 %), sodio (3,1 mg/l ovvero 2,5 %) e potassio (1, 7 mg/l ovvero 0,8 %).
  • Contiene anioni F, Cl, NO3, SO4 e HCO3 (altri in tracce). Il maggiore è l'idrogenocarbonato (295 mg/lovvero 90,5 %), gli altri in misura molto minore.

Acqua omeoacratotermale con idrogenocarbonato di calcio e magnesio (Ca-Mg-HCO3).

  • Nell'acqua sono disciolti 370 mg/l di tutte le sostanze minerali.
  • Contiene cationi Na, K, Mg, Ca, Sr (altri in tracce). Il maggiore è il calcio (58 mg/l ovvero 60,2 %), seguito da magnesio (19 mg/l ovvero 32,8 %), sodio (5,7 mg/l ovvero 51,4 %) e potassio (2,6 mg/l).
  • Contiene anioni F, Cl, NO3, SO4 e HCO3 (altri in tracce). Il maggiore è l'idrogenocarbonato (242 mg/l ovvero 86,8 %), gli altri in misura molto minore.

Indicazioni

Per la sua composizione ionica e la sua temperatura, quest'acqua si rivela estremamente efficace come integrazione a complessi programmi di riabilitazione in caso di:

  • malattie croniche degenerative della colonna vertebrale e delle articolazioni, 
  • malattie croniche reumatiche infiammatorie, 
  • malattie del sistema cardiovascolare, soprattutto dopo incidenti cardiovascolari, 
  • malattie neurologiche (dopo ictus e altri problemi neurologici che necessitano di riabilitazione), 
  • riabilitazione post-operatoria di pazienti che hanno subito traumi o interventi.

Per la sua composizione ionica e la sua temperatura, quest'acqua si rivela estremamente efficace come integrazione a complessi programmi di riabilitazione in caso di:

  • reumatismi infiammatori e degenerativi, 
  • lesioni e terapie dopo interventi chirurgici, 
  • malattie ginecologiche, terapie dopo interventi chirurgici ginecologici, 
  • malattie neurologiche.

 

 Terme Šmarješke TopliceTerme Dolenjske Toplice
Cationi Mg/l % Mg/l %
Na 3,1 2,516 5,7 51,408
K 1,7 0,814 2,6 1,383
NH4 0,018 0,019 0,016 0,018
Mg 29 45,111 19 32,844
Ca 55 51,333 58 60,156
Sr 0,23 0,098 0,63 0,298
Fe 0,04 0,027 0,04 0,029
Li 0,0047 0,0127 0,0093 0,028
Mn 0,000093 6,31E-05 0,00017 1,28E-04
Ba 0,017 0,07 0,022 0,101

 

 Terme Šmarješke TopliceTerme Dolenjske Toplice
Anioni Mg/l % Mg/l %
F 0,29 0,286 0,54 0,622
Cl 1,59 0,838 5,79 3,569
Br 0,019 4,45E- 0,025 6,85E-
BrO3 0,001 1,46E- 0,001 1,71E-
I 0,02 2,95E- 0,02 3,45E-
NO2 0,002 8,14E- 0,002 9,52E-
NO3 2,03 0,613 3,01 1,062
SO4 19,9 7,758 17,3 7,888
HPO4 0,014 5,24E- 0,057 0,025
HCO3 295 90,492 242 86,822

Acqua di mare

  • L'acqua di mare non offre soltanto refrigerio nelle giornate calde, ma agisce positivamente su tutto il corpo, a livello meccanico, chimico e termico. Il suo effetto è favorito dalle radiazioni solari, soprattutto i raggi ultravioletti.

    L'acqua di mare al Talaso Strunjan

    Poiché d'estate non c'è niente di meglio che l'acqua di un mare pulito, vi invitiamo a visitare lo stabilimento balneare d'eccellenza ecologica del centro Talaso Strunjan. L'acqua di mare viene utilizzata per terapie come la ginnastica in mare, il nuoto, la camminata nell'acqua di diversa profondità, la ginnastica in piscina con acqua di mare riscaldata a 31°C e la ginnastica nelle vasche, arricchita dalla presenza di idromassaggi.

    Effetti curativi dell'acqua di mare

    Per la sua composizione chimica e la sua temperatura, l'acqua di mare è utile in particolare per fare dei bagni durante la stagione estiva, mentre nelle piscine coperte è possibile riscaldarla d'inverno ad una temperatura piacevole, che le conferisce adeguate caratteristiche balneologiche. Fare il bagno in mare svolge effetti benefici sulle malattie reumatiche e sui dolori alla schiena e ai muscoli, riduce le infiammazione, rilassa e favorisce l'eliminazione dei liquidi in eccesso dal corpo, stimola inoltre il funzionamento degli organi (fegato, reni, pelle) preposti all'espulsione delle tossine dall'organismo. Queste sostanze nocive scorrono, attraverso il sistema linfatico, fino a raggiungere la pelle in superficie, dove il sale marino ne favorisce l'espulsione.

Show table

Risultati delle analisi dell’acqua di mare

 Acqua di mare 
Temperatura

Massima tra luglio e agosto (superiore a 24 °C), scende a settembre al di sotto dei 22 °C, d'inverno è minore di 17 °C. Temperatura minima registrata in febbraio (circa 7 °C). 

Analisi chimica 

  • Leggermente alcalina, con pH di 8,3. 
  • Salinità = 37,3 PSU
  • Conduttività = 50,8 ms/cm2 (caratteristico di tutte le acque adriatiche e mediterranee)

Contiene soprattutto cationi di sodio (11600 mg/l) e anioni di cloruro (20300 mg/l), tipico dell’acqua di mare. Abbondanti anche il magnesio (1480 mg/l) e il calcio (428 mg/l), tra gli anioni la concentrazione maggiore è quella del solfato (1100 mg/l), gli altri anioni sono presenti
in quantità molto minori (complessivamente al di sotto dei 300 mg/l). Leggermente aumentata la concentrazione di ioduri, ma, comunque, al di sotto del valore limite di 50 mg/l.

 

 

Acqua di mare 

Cationi Mg/l M
Na 11600 23
K 0,4 39
NH4   18
Mg 1480 12
Ca 428 20
Fe   27,9
Mn   27,5

 

 

Acqua di mare 

Anioni Mg/l M
F 0,7 19
Cl 20300 35,5
NO2 0,002 46
NO3 9 62
SO4 1100 48
HPO4 1,4 50
HCO3 213 61

Sale marino

  • Il sale marino contiene più di 80 minerali diversi: carbonati, solfati, nonché calcio, potassio, bromo, sodio, manganese, magnesio, iodio, ferro, fluoro e acido silicico. Grazie alla sua composizione, il sale marino può essere utilizzato sotto forma di impacco, massaggio o peeling, per rendere la pelle più levigata.

    Il sale marino al Talaso Strunjan

    Il parco naturale di Strugnano, inserito nel complesso del centro Talaso Strunjan, è rinomato per le antiche saline, in cui il sale viene ancora oggi estratto secondo il procedimento tradizionale. Il sale marino di queste saline è ricco di minerali ed è un ingrediente fondamentale di molti trattamenti curativi ed estetici.

    Effetti curativi del sale marino

    Svolge un'azione benefica sulla pelle e aiuta in caso di dermatite, psoriasi e vari eczemi della pelle. Antisettico e antistaminico, è molto utile in caso di allergie.

Clima mediterraneo

  • Il mare, l'aria ricca di aerosol marini, la vegetazione mediterranea e la ridotta escursione termica (quotidiana e stagionale) sono le caratteristiche fondamentali del clima marino. Lo stabilimento climatico Talaso Strunjan, grazie al suo particolare clima, è quindi particolarmente indicato per la cura e il benessere di persone affette da disturbi respiratori.

    Il clima marino del Talaso Strunjan

    Il microclima di Strugnano, dove si trova il centro Talaso Strunjan, è caratterizzato da una temperatura mite (d'estate tra 22°C e 27°C, d'inverno raramente al di sotto dei 6°C), scarse precipitazioni, circolazione locale dell'aria che riduce la sensazione di afa estiva, umidità relativa media annuale tra 65 e 73%, 90 giorni di tempo sereno all'anno, in luglio fino a 356 ore di illuminazione solare, assenza di nebbia. Con ben 2300 ore di illuminazione solare diretta, Strugnano supera di oltre la metà lo standard internazionale valido per gli stabilimenti di cura climatici. Molto importanti sono anche i venti: oltre a quelli provenienti da est e sud-ovest, d'inverno, e all'inizio della primavera, è la Bora a farla da padrona che, grazie alla sua natura anticiclonica, svolge un effetto stimolante per i pazienti che soffrono di asma.

    Effetti curativi del clima marino

    L'aria di Strugnano, grazie agli aerosol sprigionati dal mare, agisce positivamente sull'apparato respiratorio (rinforza le mucose delle vie respiratorie) e sul benessere in generale. È inoltre caratterizzata da una bassa concentrazione di batteri, allergeni e fumo, nonché da un elevato valore di pressione parziale dell'ossigeno e da una concentrazione relativamente elevata di sodio, cloro, bromo e iodio.

Fango marino

  • Il fango marino curativo delle saline di Strugnano è ideale per la cura di malattie reumatiche; gli impacchi di fango, abbinati ad esercizi, terapie e massaggi, agiscono positivamente anche sui dolori alla colonna vertebrale.

    Che cos'è il fango marino

    I fanghi marini si formano nei golfi poco profondi, dove l'acqua dolce incontra l'acqua salata. In base alle analisi chimiche eseguite, il fango marino delle saline di Strugnano può essere classificato tra i sedimenti leggeri a grani fini, del gruppo dei fanghi marini salini, leggermente solforici. È leggermente alcalino e molto simile, per le sue caratteristiche, al fango marino e continentale.

    Effetti curativi del fango marino

    Il fango marino è consigliabile per la terapia di malattie degenerative dell'apparato motorio, della colonna vertebrale, malattie reumatiche infiammatorie (soprattutto in fase di temporaneo miglioramento), malattie ginecologiche, malattie infiammatorie croniche del tratto urogenitale, malattie cutanee e riabilitazione di pazienti con leggere lesioni. È sconsigliato nei pazienti ipertonici e con modificazione periferiche cutanee come vene varicose e simili.

    Prima di essere utilizzati per fini medici, i fanghi marini vengono purificati e riscaldati. Nei trattamenti curativi vengono applicati sottoforma di impacchi, per ottenere un'azione sia fisica che chimica.

    Azione fisica

    Il fango trattiene una grande quantità di calore, a fronte di un livello di rilascio del calore molto basso. L'effetto termico si raggiunge già ad un temperatura di 38°C - 39°C. L'impacco di fango esercita inoltre una pressione sulla pelle che favorisce la vasodilatazione, stimolando la circolazione sanguigna locale. Le tensioni muscolari si riducono, il tessuto connettivo si ammorbidisce, sortendo un piacevole effetto antidolorifico. Di riflesso, si rilassano anche gli organi interni, un fattore molto importante nei processi infiammatori cronici. Gli impacchi provocano inoltre un'esfoliazione degli strati superficiali dell'epidermide, favorendone quindi la purificazione e la rigenerazione.

    Azione chimica

    L'azione chimica del fango è svolta dai principi attivi contenuti, che sono particelle riassorbibili (iodio, cobalto, magnesio, nichel, ferro, zolfo e alluminio) che agiscono dapprima sulla pelle, poi nei centri vegetativi. L'impacco di fango previene inoltre la demolizione del tessuto collagenico e riduce l'infiammazione delle malattie reumatiche croniche in fase di temporaneo miglioramento.